AREA INSEGNAMENTO

discussione dedicata la mondo dei professori e dei docenti

15 commenti »

  1. Angela A. said,

    CIAO A TUTTI I COLLEGHI,

    OGGI VORREI FARE QUALCHE COMMENTO RIGUARDO IL SETTORE “INSEGNAMENTO SCUOLA” (SI PARLA ESCLUSIVAMENTE DI SUPPLENZE)
    ANCHE IO MI SONO IMBATTUTA INDIRETTAMENTE IN QUESTO AMBITO, E NEL MIO PICCOLO STO CERCANDO DI PORTARE ALLA RIBALTA I VARI PROBLEMI CHE I LAUREATI IN STORIA E CONSERVAZIONE DEBBONO AFFORNTARE DAL MOMENTO IN CUI CERCANO DI ACCEDERE ALLE CLASSI DI CONCORSO (VENENDONE ESCLUSI).

    ALLORA, PER ESSERI CHIARI BISOGNA CHE SI PRENDA IN RIFERIMENTO LA NORMATIVA VIGENTE CHE REGOLA TALE AMBITO:
    IL TUTTO COMINCIA DAL DECRETO MINISTERIALE 17 FEBBRAIO 1999 N. 44 (CHE è UN AGGIORNAMENTO DEL DECRETO 39 DEL 30 /01/1998) E FINISCE PROPRIO QUA (PER NOI DI STORIA E CONSERVAZIONE)!!!

    QUESTO DECRETO IN QUALCHE MODO HA PERMESSO ANCHE A NOI DI “STORIA E CONSERVAZIONE “ DI PARTECIPARE ALLE CLASSI DI CONCORSO A CATTEDRA E A POSTI NELLE SCUOLE SECONDARIE.
    INFATTI L’ART. 1 CITA LA PRESENZA DELLA LAUREA DI “Storia e conservazione dei beni Architettonici ed Ambientali” E PERMETTE DI ACCEDERE ALLE CLASSI DI CONCORSO A025 E A028 (LE UNICHE CLASSI A NOI RISERVATE) PURCHè (PAROLA MOLTO FONDAMENTALE) IL PIANO DI STUDI ABBIA LE SEGUENTI MATERIE: Disegno dell’architettura, Fondamenti e applicazioni di geometria descrittiva, Grafica, Percezione e comunicazione visiva, Rilievo dell’architettura.

    LA CLASSE A025 PERMETTE DI INSEGNARE “DISEGNO E STORIA DELL’ARTE”, MENTRE LA CLASSE A028 “ EDUCAZIONE ARTISTICA”.

    IO PURTROPPO NON HO SOSTENUTO Né GRAFICA Né PERCEZIONE VISIVA, Né COMUNICAZIONE VISIVA… E TANTO MENO NESSUN LAUREATO IN “STORIA E CONSERVAZIONE” O IN ARCHITETTURA.

    INFATTI è PROPRIO QUA CHE CASCA L’ASINO!!
    HANNO INSERITO IN QUESTA LEGGE MATERIE CHE IN NESSUN CORSO DI LAUREA IN ARCHITETTURA O STORIA E CONSERVAZIONE SI INSEGNANO.. !!!!!!!!!

    IO MI SONO INFORMATA E TALI MATERIE SI INSEGNANO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PRESSO LE ACCADEMIE DI BELLE ARTI, O DELLA MODA, NELLE FACOLTà DI DESIGN DELLA COMUNICAZIONE, IN UNA SCUOLA INTERNAZIONALE DI GRAFICA, IN UN CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE ECCC. ECCC!!

    IL PUNTO ESSENZIALE NON è QUESTO: INFORMO CHE PER LE STESSE CLASSI SOPRA CITATE, GLI ARCHITETTI ( CHE NE FANNO UNA Più DEL DIAVOLO) NON HANNO BISOGNO DI ALCUNA MATERIA IN AMBITO DI PERCEZIONE VISIVA O COMUNICAZIONE ECCC. (TALI MATERIE SONO ESCLUSIVAMENTE RISERVATE A NOI DI STORIA E CONSERVAZIONE).

    INOLTRE TALE DECRETO , HA ALLEGATO UNA TABELLA PARTICOLARE NELLA FATTISPECIE LA TABELLA A/4 IN CUI SI LEGGONO LE AREE DI COMPETENZA CON GLI ESAMI PREVISTI E ESAMI OMOGENEI.
    MI SPIACE DIRE , CHE ANCORA UNA VOLTA GLI “ARCHITETTI” HANNO MONOPOLIZZATO IL SETTORE DELL’INSEGNAMENTO .

    C’è QUALCUNO TRA DI NOI CHE HA AVUTO LA POSSIBILITà DI INSEGNARE IN TALI AREE, MA SONO CASI SPORADICI E CON QUALCHE “RACCOMANDAZIONE” DA PARTE DEI SEGRETARI DI ISTITUITO CHE HANNO CHIUSO GLI OCCHI SUI DECRETI E SULLE LEGGI.

    SOTTOPONGO ALCUNI SITI NEI QUALI SI Può SAPERE DI Più RIGUARDO TALE SETTORE: http://www.pubblica.istruzione.it/argomenti/concorsi/normativa.htm

    INVIO INTANTO AL FONDATORE DEL MATERIALE UTILE DA APPORRE NEL SITO

    CIAO E A PRESTO
    PS( SE QUALCUNO è Più INFORMATO SU QUEST’AMBITO, ACCETTO VOLENTIERI DI SCAMBIARE COMMENTI O NOTE)

    • Gianluca said,

      ciao …

      io sono architetto e ho sotenuto l’esame di comunicazioni visive … pertanto informati meglio prima di sparlare di una categoria che è già bistrattata e considerata di serie Z in Italia …

    • filippo said,

      io mi sono iscritto alle graduatorie per la terza fascia nelle classi a25 a28, mi hanno inserito in graduatoria, ed acnhe se ho notato che servivano delle materie complementari nessuno me lo ha richiesto. in graduatoria risulto, ed è tutto apposto, spero che qualcuno mi chiami, anmche se so che l’insegnamento oggi, per tutti e dico per tutti anche quelli che tre lauree a 20 master, è un camp omolto difficile.

      comunque ho fatto qst precisazione solo per farvi capire di non lamantaric e piangerci sempre addosso come conservatori, gli spazi ci sono. ciao Arch. Cons. Filippo Benedetti

  2. Armando said,

    Cara Angelail problema dell’insegnamento è davvero una brutta gatta da pelare, io ho vinto il concorso in A025 e A028 ma sinceramente mi chiedo come mi abbiano ammesso visto che le preclusioni allesupplenze erano le stesse del concorso. in realtà se si legge la legge ala lettera (scusa il gioco di parole) e si guarda con la lente d’ingrandimento il caso specificio non se ne esce mai! davvero si ripete il problema della riserva di legge per gli architetti che se si legge almicroscopio non trovialcune cose che gli architetti dicono essere riservate solo a loro!!!!
    Sento molto volte colleghi con problemi come quello che esponi tu, ma mi dispiace dire a loro come a te che se ci fosse una rappresentanza forte come una associazione di categoria la strada pressoil ministero della PP. II. sarebbe percorribile e il problema sanabile sia facendo cancellare le materie assurde per noi sia inglobando le materie che i laureati in architettura possono insegnare senza preclusioni!

    Sperosi capisca presto che l’anacons è stata fatta morire da stupidi personalismi e dal NON AVER CAPITO la sua importanza.

    AUGURI
    ARMANDO

    • Francesca said,

      Ciao!
      io sono una laureata in SCBAA di Venezia e anch’io come Angela mi sono imbattuta negli stessi problemi sia nell’ambito dell’insegnamento, sia nella libera professione! Con Armando ci siamo anche sentiti per telefono e a quanto ho capito a ReggioCalabria le cose sono lievemente più semplici, forse perchè l’università non vi ha completamente abbandonati.
      In ogni caso mi sono rivolta ad un avvocato che mi ha prospettato vie legali piuttosto lunghe per far valere i nostri diritti.
      Per quanto mi riguarda io sarei felice se creassimo un gruppo forte per cercare di cambiare le cose, avremmo senza dubbio molto più peso.
      Saluti
      Francesca

  3. il fondatore said,

    il materiale relativo alla scuola e inviato da Angela è disponibile nella sezione Legislazione.

    FOND

  4. Salvo said,

    Riferimenti normativi e aggiornamento
    Al momento attuale la laurea in Storia e Conservazione è titolo di accesso per le classi di concorso 25/A – Disegno e Storia dell’arte e 28/A – Educazione artistica, con le prescrizioni di cui alla legge citata da Angela; dato che la normativa in tale area specifica, ossia l’area insegnamento, “cozza” con le deliberazioni circa l’equipollenza della Laurea SCBAA con quella in Architettura di cui al Decreto Interministeriale 1° giugno 2000 (Gazzetta Ufficiale 14 agosto 2000, n.189), gerarchicamente di ordine superiore, perchè riferita in generale ai “concorsi pubblici per cui non sia prevista l’iscrizione all’albo”, alcuni dirigenti (il problema specifico ovviamente, in Italia, ha adattamenti specifici a seconda del funzionario di turno), optano per l’una o per l’altra a seconda dei casi… Per essere un attimo più chiari, con un gruppo di colleghi abbiamo chiesto parere al Ministero dell’Istruzione il quale ci ha fatto sapere che è in corso l’aggiornamento delle suddette tabelle con i titoli di accesso, i funzionari di tale Ministero hanno dato “parere favorevole all’introduzione della nostra laurea” come titolo di accesso a tutte le classi di concorso di Architettura, l’unica richiesta è stata di far pervenire una lettera di richiesta da parte del Rettore dell’Università al Ministero competente, a quanto ne so tale lettera è ancora sul tavolo del nostro chiarissimo Rettore… questi sono gli aggiornamenti sul tema.. purtroppo più pochi siamo a richiederla più lento risulta il sistema…
    Ulteriore aggiornamento: il DM 22/2005 con l’aggiornamento dei titoli di accesso per le lauree specialistiche ha aggiunto anche la classe 61/A , Storia dell’arte, con riserva di aver dato alcune materie… vedi decreto… in questo caso credo in modo opportuno (vedi ICAR 18 e L. Art ecc..).
    In conclusione la laurea da accesso con varie riserve alle classi 25,28 e 61, in più con le dovute eccezioni anche le classi di cui alla laurea in Architettura (facendo valere l’equipollenza)..
    A quanto ne so io non mi risulta che i casi dei laureati in SCBAA che insegnano siano sporadici, forse Angela tu ti riferisci a quelli laureati ma non abilitati, e magari ai laureati che hanno fatto domanda per le graduatorie d’istituto d 3° fascia nelle regioni come la Calabria.
    Al momento attuale per lavorare in questo ambito al sud bisogna essere in possesso di adeguato punteggio e titolo abilitante (Concorso o COBASLID) e aver fatto adeguata gavetta, vari corsi di aggiornamento e altro e vagabondaggio in tutta Italia, ma la situazione non è disastrosa….
    Salvo
    Per ulteriori info chiamatemi mi conoscete tutti.

  5. michela said,

    sono molto contenta di avervi trovato.. solo che le perplessità che avevo sul fatto che il mondo scuola non ci vuole, hanno trovato conferma.
    grazie se qualcuno vorrà ampliare ulteriormente con novità e/o illuminazioni..

  6. Valeria said,

    Ciao a tutti,
    anche io sono tra i vecchi laureati che hanno fatto domanda per le graduatorie d’istituto d 3° fascia.
    Purtroppo la scelta della regione non è stata “appropriata” e non sono stata contattata dalle scuole.
    So invece che alcuni mie colleghi, non abilitati all’insegnamento, sono stati chiamati per delle supplenze in Lombardia.
    I presidi di tali scuole, hanno richiesto un certificato di laurea che attesti le competenze in materia di disegno e storia dell’arte.
    possibili equipollenze di materie?

    Chi dovrebbbe rilasciare questo certificato….il corso di laurea?non sarebbe più facile risolvere tutto con una autocertificazione?

    spero che qualcuno mi dia altre informazioni.
    VALERIA

  7. Luca said,

    Ciao a tutti, ho letto con interesse le testimonianze fornite sulla questione insegnamento per i laureati in storia e conservazione v.o.

    Vorrei riportare il mio caso nel caso qualcuno possa chiarire alcuni punti…Premessa sono un neo laureato s.c.b.a.a. v.o.

    Dal conteggio effettuato all’università sugli esami sostenuti ho maturato un numero di crediti tale da permettermi di sostenere solo 3 discipline per accedere ai concorsi di terza fascia senza abilitazione (certo il fatto stesso di sostenere solo tre esami consente di NON PERDERE ALTRO TEMPO visto che per l’appunto son solo tre le discipline che è possibile sostenere come “ESTERNO” per ogni anno accademico…non bastavano i 34esami sostenuti!!!!! che bello scoprire che una persona s’immazzau tanto a studiare x avere un titolo che non serve a niente) cmq bando alle considerazioni personali…quel che è oscuro e quale diavolo di materia scegliere visto che il decreto parla di disegno dell’architettura, fond. di geom. descrittiva (modulo di disegno) rilievo dell’architettura, che già ho sostenuto e che credo tutti i ragazzi di storia e cons. v.o. abbiano dato, si parla poi di gafica, arti visive e compagnia bella…bene oltre a constatare che queste discipline nei nostri corsi di laurea NON ESISTONO… si suggerisce di non prendere alla letttera quanto riportato nel decreto sulle discipline da avere nel propio percorso formativo ma di verificare all’interno delle classi 25, 28 e 61 (classi di accesso ai concorsi per noi di s.c.b.a.a.) le omogeneità degli esami previsti nei piani di studio dei titoli di accesso alle classi di concorso (vedi tabella A/4 nella sez. legislazione sul sito)….c’è ne fosse una che si avvicini alle discipline previste nel piano di studi…mi spiego meglio in realtà ci sono ma son tutte materie già sostenute da noi vecchio ordinamento vedi: storia dell’arte etc…. IO NON Sò PROPIO COME SE NE POSSA USCIRE….. maledetti crediti, a proposito ma un CFU QUANTO VALE IN ORE? 25?-20? mha….. x non parlare dei corsi IFTS che sulla carta ti permettrebbero di accumulare crediti ai fini del conseguimento della laurea….ancora sto aspettando e non credo di esser il solo….bella questa riforma universitaria burocrazia su burocrazia.. meccanismi idioti e macchinosi per rallentare uno studente nello studio…50 laboratori e altrettante prove da sostenere per avere1esame su libretto… Cmq volevo ringraziare i ragazzi che hanno creato questo sito (miei vecchi colleghi di corso) x la possibilità offerta di confrontarsi ed avere qualche informazione e delucidazione in questo maremagnum di leggi…un saluto a tutti

  8. Luca said,

    Ps mi scuso con tutti i lettori se in alcune parti del discorso mi sono lasciato andare a considerazioni personali magari poco veritiere della realtà dei fatti… ma sono pensieri di un ragazzo vecchio ordinamento che trova alquanto macchinoso e contorto questo modo nuovo di approcciare lo studio e gli esami…sarà un mio limite!!
    Di sicuro…. la confusione regna sovrana anche tra i ragazzi N.O. questo mi si conceda…. ps ritornando ai dubbi citati in precedenza se qualcuno avesse delle risposte certe ed esaurienti..ben vengano…buona serata

    • il fondatore said,

      Carissimo Luca
      non riesco a capire dal tuo ragionamento a cosa ti riferisca e per cosa ti servano i crediti. Metti la tua mail nell’area insegnamento e quindi suppongo si tratti di questo ma in realtà diversi colleghi hanno già sostenuto e vinto il concorso per le classi 25 e 28 quindi non capisco a cosa ti riferisca.
      La confusione regna sovrana e questo lo sappiamo tutti ma alla fine è solo la NON VOLONTA’ di capire che pervade tutti quelli che credono di non poter fare nulla o quelli che dicono che questo titolo non serve a niente. Ognuno di noi vale per quanto sa farsi valere e per quanto riesce a spendere le carte che ha. La laurea in Storia e Conservazione, nonostante i continui attacchi da parte dei professori del corso di laurea capeggiati da Direttore di dipertimento e presidente di corso di laurea, è apprezzata in diversi ambiti e a diversi livelli anche internazionali. ci sono colleghi apprezzatissimi anche all’estero e guarda caso sono tutti quelli “cacciati” dal dipartimento o che non gravitano più intorno a “quei due”.
      Se volessero richiamerebbero i vecchi laureati ormai professionisti con esperienza, e toglierebbero via ogni dubbio da chiunque con l’esempio e l’esperienza vissuta. CREDIMI
      è molto più difficile di quanto sembr ma anche molto più semplice di quanto volgiano farti credere

      LA FONDATRICE

  9. Salvo said,

    Settori disciplinari cui da accesso la laurea SCBAA:
    25/A Disegno e storia dell’Arte – Licei scientifici, magistrali e professionali
    28/A Educazione artistica – Medie
    61/A Storia dell’arte – Licei classici

    A tali insegnamenti si accede “senza problemi” con abilitazione ottenuta tramite concorso pubblico o scuola di specializzazione biennale…

    chi nn avesse il titolo abilitativo può inserirsi nelle graduatorie di circolo e di istituto ( III fascia), sperando che il dirigente scolastico in questione non faccia problemi circa la soddisfazione dei prerequisiti di cui sopra…

    Può esser fatta la domanda per l’inserimento in graduatoria per gli insegnamenti cui hanno accesso i laureati in Architettura ma l’ottenimento dell’incarico passa al vaglio della segreteria e del dirigente scolastico preposto alla valutazione dell’inserimento che può o meno valutare l’equipollenza alla laurea.
    IPSE DIXIT – SALVO

  10. cinzia ierardi said,

    Grazie a tutti e spero che finalmente qualcuno modifichi il decreto, io ho studiato a reggio calabria 34 esami… ma non vi era percezione visiva…

  11. Ciccio said,

    Carissimi colleghi… se per voi del vecchio ordinamento le cose erano complicate, … figuriamoci per noi del nuovo ordinamento che dobbiamo fare i conti con crediti e settori scientifici disciplianari!
    Apprestandomi a compilare il modello A2 per le graduatorie di istituto per la III fascia, mi sono accorto infatti che per i laureati in Conservazione dei Beni Architettonici e ambientali (Laurea Specialistica secondo la riforma 3+2) le classi di concorso accessibili aumentano: addirittura potremmo insegnare italiano, latino, greco, storia, educazione civica, geografia… oltre alle solite educazione artistica, disegno e storia dell’arte … (CHE GRANDE CONSIDERAZIONE PER LA NOSTRA SPECIALISTICA!)… vedi

    http://www.pubblica.istruzione.it/innovazione_scuola/amministrazione/servizi/default_servizi.htm?../applicazioni/classi_per_titoli/default

    In realtà poi ti accorgi che devi confrontarti con dei REQUISITI MINIMI in termini di crediti: a parte i 24 crediti in materie storico artistiche per A061 (che ci può anche stare), pretendono 60 cfu ICAR17 (DISEGNO) per insegnare A028. La cosa sembra davvero assurda perchè non ti basterebbero 2 laure in architettura per accumulare tanti crediti icar17… Invece ai laureati in architettura non viene imposto alcun requisito minimo! Inoltre perchè un laureato presso uan facoltà di Architettura potrebbe insegnare lettere, latino, geografia,…???E’ evidente che il ministero ha fatto una grande confusione, sicuramente con Conservazione dei beni culturali!!!… Il ministero in realtà forse non ha voluto mai sutdiarsi il nostro piano di studio, e ha sparato cavolate da sempre, secondo quello che il titolo “Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali” gli ispirava al mometo !
    che fare dunqe!
    Io questi crediti non li ho e sicuramente, nel migliore dei casi, rischierei di essere buttato igiustamente fuori dalle gradautorie presentanto domanda. Infatti il nuovo modello pretende la dichiarazione di tali crediti secondo i requisiti minimi di ammissione.
    Dai vostri commenti esce fuori la necessità di formare un’associazione di categoria riconosciuta, di presentare lettere di protesta al Ministero…. perchè non lo facciamo!
    iniziamo redigendo un censimento di tutti i laureati in Storia e Conservazione d’Italia, per capire quanti siamo e cosa possiamo fare!grazie


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: